Come gestire una pagina aziendale LinkedIn

/

LinkedIn è uno dei social network più diffusi al mondo, un nuovo strumento digitale la cui finalità primaria prevede collegamenti tra più individui in ambito commerciale.

In Italia ha preso particolarmente piede negli ultimi tempi e sebbene agli inizi fosse considerato un semplice social media dedicato alla ricerca del lavoro, la sua funzionalità si è poi espansa ed ha assunto il valore di network sociale dedicato alle interconnessioni tra professionisti del business.

Accedendo all’applicazione virtuale è possibile sia creare un account personale, sia una pagina aziendale, utile ad incrementare rapporti comunicativi e commerciali con i clienti ed altre aziende.

In questo articolo ci occuperemo proprio di come gestire una pagina aziendale LinkedIn nel miglior modo possibile, al fine di garantire l’ottenimento di un profilo business appropriato.

Come creare una pagina aziendale LinkedIn

Prima di analizzare i punti fondamentali che riguardano come gestire una pagina aziendale LinkedIn, è bene sapere come crearne una.

Il procedimento è in realtà molto semplice, sebbene prima di effettuarlo sia fondamentale possedere un profilo personale.

Per creare una pagina aziendale su LinkedIn è infatti necessario selezionare la voce prodotti presente in alto a destra e successivamente quella che suggerisce “Crea una pagina aziendale”.

In seguito appare la pagina di configurazione con vari campi da compilare, tra cui:

  • Il nome dell’azienda, utile alla creazione di un URL pubblico che permette agli utenti e ad altre aziende di trovare la pagina.
  • L’URL del sito web di cui l’azienda dispone, utile ad apportare quanti più collegamenti possibili alla pagina.
  • Il settore commerciali, il tipo di azienda e le relative dimensioni.

Come gestire una pagina aziendale LinkedIn al meglio: i punti fondamentali

La schermata che si apre al seguito dell’iscrizione della pagina aziendale prevede il completamento di alcuni punti fondamentali alla gestione.

Vediamo di seguito di quali si tratta e quali altri punti fondamentali bisogna considerare per effettuarla al meglio.

Descrizione dell’azienda

Se desiderate sapere come gestire una pagina aziendale LinkedIn al meglio ed avete già superato l’inserimento dei dati basilari, è importante che inseriate nell’apposito riquadro una descrizione esaustiva dell’azienda, pari ad un massimo di 2000 caratteri.

Stabilite innanzitutto il target a cui la descrizione è destinata, nonché ciò che desideriate trasmetta al lettore.

È importante avere ben chiaro l’obiettivo del testo, dunque se deve attirare clienti o candidati.

In ogni caso per attirare l’attenzione di entrambi è sempre meglio concentrare delle parole o delle frasi d’effetto ad inizio paragrafo, così che il lettore possa venire inizialmente attratto e proseguire volentieri nella lettura.

Infine, per assicurare leggibilità e scorrevolezza è bene realizzare diversi paragrafi contenenti al massimo 4 righe e distanziarli l’un l’altro da uno spazio nel mezzo.

Scelta del logo ed immagine di sfondo adeguati

Se l’azienda possiede già un logo nella versione estesa e mobile è bene considerare che in entrambi i casi sia facilmente leggibile.

Inoltre le dimensioni del file che si intende caricare devono rispettare determinati criteri.

I più consigliati sono: 300 x 300 pixel, 4 MB di peso massimo, formato PNG/GIF/JPEG e layout preferibilmente quadrato.

Per quanto riguarda l’immagine di sfondo, invece, è importante che per essere facilmente leggibile rispecchi i seguenti criteri: 1536 x 768 pixel, 2 MB di peso massimo, formato PNG/GIF/JPEG e layout orizzontale. Fondamentale è anche considerare che contenga il key visual dell’azienda.

Come gestire una pagina aziendale LinkedIn, contenuti e followers

Sono definiti followers coloro che decidono di collegarsi all’azienda e tenersi informati riguardo i contenuti che pubblica.

Dunque se desiderate sapere come gestire una pagina aziendale LinkedIn la cosa più importante da considerare riguarda i contenuti di qualità da creare, la promozione su altre pagine aziendali e la sponsorizzazione della propria mediante l’impiego di apposite campagne pubblicitarie proposte dal Social.

I consigli che vi offriamo riguardo la creazione di contenuti di qualità sono i seguenti:

  1. Pubblicare post, link, immagini o video almeno 3 volte a settimana, preferibilmente tutti i giorni.
  2. Pubblicare un post relativo al servizio che l’azienda offre o ad un prodotto che commercializza, senza però risultare invadente.
  3. Foto o video relativi al metodo di lavoro dell’azienda, così da coinvolgere eventuali dipendenti a fare richiesta.

Sponsorizzazione dei nuovi contenuti

Sponsorizzando i nuovi contenuti di maggiore rilevanza significa consentire ad utenti che non seguono la pagina aziendale di poterli vedere se alla creazione della campagna pubblicitaria sono stati impostati target che li coinvolgono.

Il pagamento avviene a seconda che si decida di ottenere un tot di impressioni o un tot di clic ed il costo di base è alquanto elevato, motivo per cui bisogna selezionare con cura i post prima di sponsorizzarli.

Interazioni

Aumentare le interazioni nei riguardi della pagina aziendale non è semplice, tuttavia seguendo i consigli che vi proponiamo dovrebbe risultare più efficace.

  1. Menzionare nel post o nei commenti gli utenti relativi a ciò che lo stesso vuole proporre, così che essi vengano coinvolti nell’interazione.
  2. Pubblicare aggiornamenti qualitativamente interessanti, capaci di attirare i lettori mediante l’aggiunta di determinati contenuti visivi, come foto o video attuali.