Cos’è Shopify?

/

Cos’è Shopify? Chiunque pratica o è comunque interessato al business online, ha probabilmente sentito già più di una volta questo nome. Stiamo parlando di un SaaS (Software as a Service) ovvero una piattaforma che, senza alcun tipo di conoscenza pregressa, consente di realizzare e gestire un e-Commerce.

Una volta scelto un tema grafico per il sito web, date alcune direttive basiche alla piattaforma e impostati i metodi di pagamento, è possibile aggiungere i prodotti da vendere e cominciare la propria attività online.

Ovviamente, nonostante Shopify sia un servizio relativamente basico, quanto detto sinora riassume in maniera piuttosto semplicistica il suo funzionamento. In questo articolo andremo ad approfondire questa tematica, analizzando le principali caratteristiche di questa interessante piattaforma.

Cos’è Shopify e come funziona

Se è vero che online esistono diverse opportunità per quanto riguarda l’apertura e la gestione di e-Commerce, Shopify consente a tutti di poter ritagliarsi il proprio spazio online.

Per esempio, WordPress e il suo plugin WooCommerce rappresentano un ottimo viatico per realizzare un e-Commerce.

Nonostante il CMS WordPress sia tutt’altro che complesso, lo stesso richiede una certa pratica per essere padroneggiato.

Non solo: lo stesso plugin WooCommerce rappresenta un’altro argomento che richiede una certa preparazione prima di poterlo utilizzare per aprire uno store digitale.

Shopify, rispetto al precedente metodo, risulta molto più intuitivo. La prima fase, come già accennato, prevede la scelta dell’aspetto grafico dello store.

Qui è possibile spaziare tra temi gratuiti o a pagamento, andando a realizzare l’e-Commerce secondo le esigenze del venditore.

Questo aspetto non va sottovalutato in quanto, un sito user friendly e con soluzioni grafiche e cromatiche armoniche, riesce spesso a convertire con più facilità un semplice visitatore in un vero e proprio cliente.

Una volta effettuata la scelta a livello prettamente grafico, è possibile personalizzare le categorie di prodotti, andando a inserire gli stessi e le relative informazioni nonché foto.

Una volta riempito il catalogo poi, arriva il momento di occuparsi dei metodi di spedizione, indispensabili per accontentare il clienti, nonché delle tipologie di pagamento accettate.

Per capire pienamente cos’è Shopify però, è bene comprendere anche come, oltre al servizio base, siano disponibili altre varianti specifiche a seconda delle esigenze specifiche del rivenditore.

Cos’è Shopify Lite?

Il servizio Shopify Lite va in contro a chi ha già un sito web esistente e vorrebbe vendere attraverso lo stesso. Questo scenario è tutt’altro che raro: chi realizza un sito, molte volte, lo fa per hobby o senza l’obiettivo chiaro di vendere.

Il successo di una piattaforma però, può spingere il proprietario a cercare dei metodi di monetizzazione.

Shopify Lite, sotto un certo punto di vista, permette di “convertire” il proprio sito, arricchendolo con un Buy Button, aggiungendo una chat per interagire con i potenziali clienti e gestire le fatture emesse attraverso le vendite online.

Cosa sono Shopify Plus e Shopify POS

Shopify Lite non è l’unica variante al servizio base offerto dalla piattaforma. Quando ci si chiede cos’è Shopify infatti, va tenuto conto che esistono diverse soluzioni offerte dalla piattaforma, in grado di andare incontro a qualunque tipo di utente. Per esempio, una delle soluzioni più apprezzate e conosciute, è Shopify Plus.

Questa soluzione specifica si focalizza su aziende di grandi dimensioni o, comunque, che hanno come obiettivo quello di espandersi considerevolmente.

Shopify Plus offre a tale impresa funzioni avanzate, come reporting, assistenza clienti e una serie di soluzioni appositamente ideate per gestire un numero elevato di ordini.

Infine, merita anche una citazione Shopify POS. Come è facile intuire, questo servizio permette di vendere prodotti offline, direttamente dal proprio negozio fisico, passando attraverso Shopify.

I pagamenti accettati prevedono, oltre che quelli attraverso le classiche carte, anche quelli effettuati con l’apposita applicazione, attraverso dispositivi mobile (Android o iPhone).

Quanto costa Shopify

Ogni soluzione, dal Lite al Plus, viene proposta dalla piattaforma con costi diversi. Per esempio, il piano Shopify Lite ha un costo molto contenuto, di 9 dollari al mese.

Chi si affida al piano Shopify Basic invece, deve affrontare un costo mensile di 29 dollari al mese, più una commissione di 2,6% a cui vanno aggiunti 0,3 dollari per transazione.

Un piano Shopify ha un costo di 79 dollari mensili (con l’aggiunta di 2,9% a cui vanno aggiunti 0,30 dollari di commissione. Infine, Shopify Plus, ha un costo di 2.000 dollari al mese.

Si tratta di un servizio dunque che, seppur estremamente utile, soprattutto nei piani avanzati presenta costi elevati. A dispetto di ciò, chi conosce l’universo degli e-Commerce, sa bene come si tratti di una vera e propria “chiave per il successo”, rendendo gestibile praticamente qualunque tipo di store digitale.

Quando ci si chiede cos’è Shopify, va considerata anche l’assistenza. Questa infatti, è attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e permette a un utente che si affida a Shopify di non essere mai lasciato a sé stesso.